Il sangue del cordone ombelicale: un appello italo-francese al parlamento Europeo

Prima che nasca
Il sangue del cordone ombelicale: un appello italo-francese al parlamento Europeo
Il “Comitato Italo – Francese per il buon uso del sangue del cordone ombelicale” martedì 15 marzo a Bruxelles ha presentato agli Eurodeputati e i Membri della Commissione Sanità del Parlamento un documento con le proprie richieste.
Il Comitato, costituito da personalità del campo scientifico e di quello del volontariato provenienti da Italia e Francia (i due paesi europei in cui non è consentita l´apertura di banche private nel territorio nazionale e in cui effettivamente non vi sono banche private), ha sottoposto al parlamento il tema del buon uso del sangue del cordone.
Promosso dalla Federazione Italiana ADOCES e costituito nel giugno 2010 a Roma in occasione del SANIT - Forum Internazionale della Sanità, il comitato ha infatti l’obiettivo di studiare e condividere programmi comuni sull’utilizzo del sangue del cordone ombelicale e sottoporre al Parlamento Europeo istanze affinchè siano tutelati i principi della gratuità, della solidarietà dell’uso di ogni componente del corpo umano.
 
I lavori sono stati introdotti dalla Vicepresidente del Parlamento Europeo On. Roberta Angelilli e dall´On. Mario Mauro, membro dell´Ufficio di Presidenza, e presentati dall’On. Antonio Cancian, Deputato al Parlamento Europeo.
La Delegazione italo - francese ha illustrato il documento prodotto dal Comitato, che sintetizza le raccomandazioni delle più importanti società scientifiche internazionali, i dati relativi alle donazioni solidali e alle raccolte private e all’utilizzo reale nell’ultimo decennio.
Il sangue del cordone ombelicale rappresenta la via di salvezza per molti pazienti affetti da leucemie e gravi malattie del sangue; tuttavia, molti genitori scelgono di conservare il sangue cordonale per un ipotetico futuro uso autologo inbanche private europee, nonostante la comunità scientifica internazionale affermi che non vi sia alcun fondamento medico – scientifico che giustifichi tale decisione e i dati non lasciano dubbi.
Ad esempio in Italia, in circa dieci anni, sono state raccolte e inviate in banche estere 60 mila unità e nessuna di queste è mai stata utilizzata.

Il sangue del cordone ombelicale: un appello italo-francese al parlamento Europeo

 
Si tratta di una vera e allarmante “deriva mercantile” del dono e dell’uso del corpo umano “per improbabili applicazioni terapeutiche”, che contraddice i principi di gratuità e solidarietà che hanno finora ispirato la Comunità Europea.
 
Principi di solidarietà e gratuità senza i quali non sarebbero stati possibili i mille trapianti in pazienti italiani e stranieri beneficiati dalle donazioni solidali del sangue del cordone ombelicale delle madri italiane e di tutte le altre mamme che in Europa e nel mondo hanno accettato di donare nelle 139 banche pubbliche mondiali dove sono conservate oltre 500 mila unità a disposizione di tutti i Centri di Trapianto.
 
In questi anni sono stati oltre 16 mila le donazioni trapiantate in pazienti pediatrici ed adulti, per quest´ultimi con l’impiego della doppia sacca.
A circa dieci anni dall’inizio dell’attività di raccolta e bancaggio, ormai dimostrata dai risultati l’inutilità pratica della conservazione privata del sangue cordonale, nonché il danno che ne deriva all’interesse dei malati che hanno bisogno di un trapianto allogenico, la Delegazione chiede che venga adottato un provvedimento legislativo volto a limitare se non ad impedire del tutto il mercanteggiare del sangue cordonale.
 
* Comitato Italo - Francese per il buon uso del sangue del cordone ombelicale
Alberto Bosi - Professore Ordinario di Ematologia Università di Firenze e Direttore CTMO Azienda Universitaria Careggi di Firenze e Presidente Nazionale Gruppo Italiano Trapianti Midollo Osseo (GITMO)
Nicoletta Sacchi - Direttore del Registro Italiano IBMDR
Ivana Gerotto e Maria Vicario - Referenti Federazione Nazionale Collegi Ostetriche (FNCO)
Noel Milpied – Presidente Société Française de Greffe de Moelle - Thérapie Cellulaire
Catherine Fauchet – Agence Française de la Biomédecine
Licinio Contu - Professore Ordinario Genetica Medica Università Cagliari e Presidente Federazione Italiana ADOCES
Alice Vendramin Bandiera – Federazione Italiana ADOCES
Franco Bagnarol - Presidente Nazionale MO.VI Movimento Volontariato Italiano
Giovanni Grillo - Presidente Coordinamento Volontarinsieme e Conferenza Regionale Volontariato Veneto

Tag:

cordone ombelicale - sangue - donazione cordone


Presente in:

- Prima che nasca

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK