Un nuovo studio per l´identificazione dei batteri

Benessere - Alimentazione
Un nuovo studio per l´identificazione dei batteri

In considerazione dell´attenzione ultimamente riservata al caso del cosiddetto´batterio killer´, può essere utile come approfondimento leggere lo studio pubblicato dal prof. Antonio Malorni del CNR di Avellino.

Grazie allo studio del prof. Malorni è stato infatti messo a punto un metodo rapido per l´identificazione dei batteri. In particolare il prof. Malorni fa notare come: "Nella storia delle contaminazioni alimentari con E. coli O157:H7, virulento forse come il ceppo attuale, l´origine è stata sempre da ´carne e derivati´, incluso il latte. C´è stata una unica contaminazione con l´acqua non ben clorata in USA tra la fine del 1989 e l´inizio del 1990 e un solo caso di contaminazione per prodotti vegetali, che erano ´germogli di ravanello bianco´ in Giappone nel 1996 con 8.576 intossicati, 106 casi di SEU e 3 decessi".

 
 
 
 
 

Tag:

eschirichia coli - cetrioli - infezioni alimentari - tossinfezioni


Presente in:

Benessere - Alimentazione

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK