Denuncia di Amnesty International sulle cure mediche in gravidanza

Benessere - Salute
Denuncia di Amnesty International sulle cure mediche in gravidanza

A oltre un anno di distanza dal lancio dell´Iniziativa "Cure mediche gratuite", le ragazze e le donne in gravidanza della Sierra Leone continuano a incontrare serie difficoltà nell´accesso a medicinali e a cure cruciali per salvaguardare la gravidanza e il parto. 


 

L´Iniziativa, avviata nell´aprile 2010, avrebbe dovuto garantire cure mediche gratuite, nei centri sanitari governativi,  a tutte le donne in gravidanza e in allattamento, nonché ai bambini e alle bambine fino al compimento del quinto anno di età. Tuttavia, un nuovo rapporto diffuso oggi da Amnesty International denuncia che a molte donne viene ancora chiesto di pagare, cosa che non sono in grado di fare.


 


Denuncia di Amnesty International sulle cure mediche in gravidanza

 


Il governo della Sierra Leone ha adottato alcune misure per affrontare questa situazione, tra cui azioni per favorire l´accesso delle donne ai servizi sanitari, un aumento degli stipendi degli operatori sanitari e corsi di formazione aggiuntivi per questi ultimi. Tuttavia, rimane da fare molto altro.


 

Una ragazza di 23 anni, che aveva appena partorito, ha raccontato ad Amnesty International: "Il mio piccolo continuava a piangere e ad avere la febbre alta. Mi hanno detto di pagare, altrimenti niente medicine. Mi hanno mandato via. Non so come denunciare tutto questo".
 
Monitoraggio e accertamento delle responsabilità sono elementi fondamentali per la realizzazione del diritto alla salute e costituiscono la base per promuovere cambiamenti che permettano alle donne e alle ragazze di beneficiare del diritto alla salute materna e a partorire in condizioni di maggiore sicurezza.


Amnesty International chiede dunque al governo della Sierra Leone di rafforzare e istituire sistemi di monitoraggio e accertamento delle responsabilità per garantire che le donne e le ragazze possano accedere alle cure mediche e abbiamo a disposizione strumenti di ricorso efficaci quando i loro diritti umani siano violati.
 



 

Firma l´appello Sierra Leone: alle donne in gravidanza ancora negate cure mediche

 
 

Tag:

amnesty international - sierra leone - gravidanza


Presente in:

Benessere - Salute

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK