Home

italiano   english Eventi - Festa del papà rss facebook twitter

Festa del papà

Qualche idea per sorprenderlo

 Il 19 marzo ricorre la festa del papà ricordata in molte parti del mondo come una festività laica. Per i cattolici, riveste anche il ruolo di ricorrenza di San Giuseppe, eletto a immagine del papà per antonomasia. 

 

 
ORIGINI DELLA FESTA DEL PAPA'
 
La ricorrenza di San Giuseppe nella data del 19 marzo, ha radici molto lontane. E' una sorta di commistione tra tradizione profana e sacra. In epoca romana, il 19 marzo rappresentava la vigilia dell'equinozio di primavera. La tradizione di accendere dei falò , era la maniera per arrivare alla primavera con rinnovazione, bruciando i resti del precedente raccolto e aspergere le ceneri nei campi, prossimi alla semina. 
Per la tradizione cattolica,il giorno 19 marzo fu scelto da monaci benedettini nell'anno 1030 d.c. e. in seguito l'intero mese di marzo fu consacrato al santo: è protettore dei falegnami, dei poveri, degli orfani e delle mamme che si trovano, per necessità, a crescere i loro figli da sole.
 
LA FESTA DEL PAPA' OGGI
 
Le abitudini in fatto di spese stanno cambiando a causa della recessione economica.
Tutto questo sta facendo emergere, però, un dato confortante: si ritorna alla manualità e alla creatività per festeggiare le ricorrenze,con attenzione al particolare . Inoltre, i regali creativi danno la possibilità di interazione tra adulti e bambini: in questo caso, arriverà tra le mani del papà un pensiero che esprima qualcosa di profondo, che sia frutto delle emozioni e dei sentimenti del figlio. 
Ciò non toglie che, ove ce ne sia la possibilità, si possa pensare a qualcosa di sfizioso, per rendere confortevole la vita di tutti i giorni del genitore: abbigliamento fashion, in tutte le sue componenti, oggetti Hi Tech (dal lettore mp3 ai tablet, ai telefonini computerizzati, videocamere, etc). C'è solo l'imbarazzo della scelta.
 
REGALI CREATIVI
 
Questo tipo di regali, prevede la partecipazione dei bambini alla realizzazione finale. 
Ecco alcune idee.
 
Tra i più quotati, gli album di foto fatti a mano, che ritraggano il papà e il bambino nei loro momenti più teneri.
- con un cartoncino bristol 50x70 : si acquista in cartolibreria, anche colorato. Basterà decidere la grandezza desiderata per le pagine e tagliare il bristol in tante strisce orizzontali. Raggiunto il formato desiderato, bisognerà piegare a metà le strisce di cartoncino, sovrapporle l' una all'altra e fare due buchi, a qualche centimetro dalle due estremità. Si farà passare un cordoncino colorato (nastrini di stoffa vanno benissimo) nelle due aperture, si rifinirà la rilegatura con un fiocco e l'album è pronto: rimarrà solo da applicare le fotografie sulle pagine. 
 
Cornice:
- Si può fare con la base e le decorazioni in pasta di sale (si trova nei negozi di hobbystica), con pasta di zucchero, da applicare anche su una torta: sempre consigliate le tempere o i colori per alimenti, per colorare, perché sono atossici. Se la finitura del colore è affidata al bambino, sarebbe il caso di scegliere un pennello grande almeno 5 cm di larghezza con manico arrotondato, per questioni di sicurezza. 
Il papà potrà portare la cornice con la foto del figlio al lavoro e averla così sempre con sé.
 
Biglietto d'auguri
- Speciale: un biglietto di auguri per la festa del papà, sempre con cartoncino bristol, che racconti l'idea che il bambino ha del suo papà, con dei ritagli presi da riviste e applicati con colla vinilica.
- Un'idea simpatica è anche quella di regalare dischi in vinile: sui mercatini on line c'è modo di trovarne alcuni, adatti al caso specifico.
E se il papà ama gli animali e se tutta la famiglia è d'accordo, si potrebbe andare in canile e adottare un cane: normalmente non sono previsti costi, per l'adozione, se non quelli necessari per le vaccinazioni. 
 
Regalo Dolce: Bignè di San Giuseppe.
Ingredienti:300 gr di farina, 150 gr.di burro, due cucchiaini di sale e 3,5 dl di acqua fredda.
Mettere una pentola antiaderente sul fuoco, versare l'acqua e il burro; portare ad ebollizione per due minuti, togliere la pentola dal fuoco. Aggiungere la farina, facendola scendere con un setaccio e girando il composto con un cucchiaio di legno. Rimettere la pentola sul fuoco, a fiamma bassa e continuare a girare finché il composto diventa liscio: toglierlo dalla casseruola, metterlo in un contenitore e aspettare che il composto diventi tiepido. Incorporare le uova intere, rigorosamente una alla volta, lavorando l'impasto a mano.
 
Importante: non aggiungere altre uova se l'impasto non ha completamente assorbito i precedenti. Se tutto è andato bene, l'impasto creerà delle bolle, durante la lavorazione. Adesso basterà mettere sul fuoco una padella da frittura con abbondante olio. Servirsi di un cucchiaio bagnato ogni volta nell'acqua, per prendere l'impasto e metterlo nell'olio caldo. Appena è dorato, togliere il bignè dall'olio e farlo asciugare. Lo stesso impasto può essere utilizzato per i Bignè al forno: la temperatura di cottura è di 220°. Per il ripieno, la variante di ricotta dolce e cioccolato è veramente magnifica, in alternativa alla crema.
Auguri!



Articoli correlati che possono interessarti:
 
Eventi
  calcola data parto calcola data parto
rss facebook twitter
Sei un nuovo utente?Registrati! Perso la Password?Clicca qui!