Bambini ed economia, educhiamoli al risparmio

Farlo crescere - Educazione
Bambini ed economia, educhiamoli al risparmio

Ogni genitore si pone il problema di educare al meglio, di rado però si pensa che tra le tante cose da insegnare ai piccoli ci sia anche il valore del risparmio. Educando i bambini al risparmio, la consapevolezza dell´economia diventerà propria del bambino sin dalla più tenera età. In un mondo come il nostro dove il consumismo sfrenato ed il marketing bombardano un po´ tutti, le prime “vittime” sono proprio i bambini, che osservano costantemente le pubblicità trasmesse dai canali televisivi e le tanto invitanti vetrine che circondano la città diventano un richiamo irresistibile.

 

Come fare ad educare il bambino al risparmio in modo giusto e consapevole?

Ottime idee educative si possono trovare girovagando sul web. Ad esempio il sito www.vouchercloud.it ha pubblicato un Libro Bianco dal titolo “Come trasformare i vostri bambini in risparmiatori e investitori intelligenti”, che si può scaricare da qui www.vouchercloud.it/risorse/la-finanza-insegnata-ai-bambini-libro-bianco. Tra le pagine del volume si sviscerano concetti importanti.

 

È infatti necessario far capire sin dai primi anni di vita concetti quali economia, risparmio e valore della moneta, anche il piccolo deve rendersi conto che i soldi possono essere spesi in modo razionale e logico, per dare una educazione al risparmio in età infantile bisogna utilizzare alcune strategie che cambiano a mano a mano che il bambino cresce, in un contesto simile è bene utilizzare anche qualche “no”, i no, nonostante non sempre siano accolti favorevolmente dal piccolo, diventano un utile strumento educativo da usare con saggio raziocinio.

 

Oggi come oggi i giochi in vendita sono tantissimi ed è normale che i bimbi facciano continue richieste, le mamme però possono spiegare al piccolo l´impossibilità di acquistare spesso nuovi giocattoli, un modo importante ed educativo può essere quello di mettere il gioco desiderato come premio. Un´altra ottima idea è quella di utilizzare la tecnica dei salvadanai, il grande classico porcellino panciuto ormai sostituito da tanti protagonisti dei cartoon sono un utile strumento educativo, quando il salvadanaio sarà pieno si potrà acquistare insieme al bimbo il desiderato premio gioco. Porre un punto d´arrivo, un obiettivo sicuramente utile, ma le tecniche e le strategie educative possono essere davvero tante.

 

Intorno ai 7-8 anni si può pensare a dare al proprio bambino la classica paghetta, ovviamente i soldi vanno razionati anche in base all´età proprio perché debbono essere uno strumento educativo al risparmio.

 

Attenzione però a non cadere in un errore facile. Molte mamme, credendo sia educativo, ogni volta che il bambino fa qualcosa di positivo lo premiano con i soldi, mai metodo è più sbagliato, la paghetta deve essere stabilita ed uguale, sia essa settimanale o mensile ma deve essere uno strumento in mano alla madre, è infatti utile spiegare quel che si può fare con la paghetta, quali sono le possibilità di spesa, e risulta persino simpatico far vedere al bambino che mettendo da parte qualcosa dalla sua paghetta poi potrà acquistare quel libro o quel giocattolo che realmente desidera

 

Prima di avventurarsi nell´educazione al risparmio è bene avere le idee chiare leggere Il Libro Bianco può essere il modo giusto per partire sicure verso la nuova missione educativa, ma bisogna essere consapevoli che la strada da percorrere non è facile, e che iniziare ad educare i bambini al risparmio fin da piccoli potrà aiutarli da grandi nei momenti di difficoltà.


Tag:

educare - mamme


Presente in:

Farlo crescere - Educazione

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK