LA GIORNATA TIPO DI UNA MAMMA SOS NELLA TERRA DI BABBO NATALE

Mamma al lavoro
LA GIORNATA TIPO DI UNA MAMMA SOS NELLA TERRA DI BABBO NATALE
Come tutte le mamme, anche Epu utilizza l’automobile per qualsiasi necessità: per accompagnare i bambini a scuola, fare la spesa o portare i figli alle lezioni di sport.
 
Ma Epu non è una mamma qualunque. È un’educatrice di SOS Villaggi dei Bambini, una organizzazione che si occupa di garantire un sostegno famigliare e di lungo periodo ai bambini che non possono crescere con la propria famiglia biologica. Negli ultimi sette anni Epu ha fatto da ´mamma´ a quattro bambini nel centro di Ylitornio in Finlandia.
 
"Da mamma SOS, mi occupo di bambini di età diverse che provengono da famiglie di varie estrazioni sociali e si trovano a dover affrontare da soli le sfide della vita. Noi offriamo loro una casa e il sostegno di un ambiente familiare stabile in modo che questi ragazzi possono diventare adulti e indipendenti con più facilità" aggiunge Epu.
 

LA GIORNATA TIPO DI UNA MAMMA SOS NELLA TERRA DI BABBO NATALE

 
Una giornata tipo nella vita di una Mamma SOS
 
È una giornata “tranquilla” per Epu: si comincia con i giri a scuola seguiti dalla lezione di nuoto di Hannu e dal corso di equitazione per Kimi* e Ari e, per finire, con le prove del gruppo di Kari.
 
Ylitornio si trova a 850 km a nord di Helsinki ed è il Villaggio SOS più settentrionale del mondo. È composto da sei case e un edificio comunitario dove i 25 ragazzi di età compresa tra 1 e 21 anni possono studiare, dedicarsi alle attività del tempo libero e seguire un programma di sostegno post-scolastico. Per le varie attività è necessario il supporto logistico della Chevrolet Captiva in dotazione al villaggio.
 
A Ylitornio, nella regione artica finlandese, Epu sarebbe totalmente persa senza la sua auto. L’uso della Chevrolet Captiva non rientra nei canoni normali. La giornata inizia, con le temperature polari dell’alba ben al di sotto dello zero, con due ore di viaggio andata e ritorno a Kemi e Rovaniemi — nella provincia più a nord della Finlandia — e termina nella vicina Svezia alle 8 di sera. Tutti i giorni Epu e la sua famiglia SOS percorrono in media oltre 300 km con la Captiva.
 

LA GIORNATA TIPO DI UNA MAMMA SOS NELLA TERRA DI BABBO NATALE

 
"Per portare un bambino dal pediatra in ospedale o dall’ottico a Kemi, bisogna fare un viaggio di due ore in auto, dato che a Ylitornio c’è solo un piccolo ambulatorio," ci spiega Epu. "Da Ylitornio a Kemi c’è solo un treno al giorno e d’inverno il servizio può essere gravemente rallentato. Se lo perdi devi aspettare quello successivo per una giornata intera. Per i casi più gravi, per raggiungere il più vicino pronto soccorso (a Rovaniemi, a 100 km di distanza), serve l’elicottero."
 
Un mezzo vitale
 
Il Villaggio SOS di Ylitornio in Finlandia ha ricevuto il cinquantesimo dei 100 regali di compleanno che Chevrolet ha donato ai Villaggi SOS in Europa, Uzbekistan, Sud Africa, Lesotho e Israele nell’anno del suo centenario.
 
La nuova Chevrolet Captiva garantisce una preziosissima mobilità a questa famiglia che vive in una zona dove le temperature possono scendere fino a -47,5°C e dove il suolo è innevato in media per 183 giorni all’anno! E con solo quattro ore di luce d’inverno – il sole sorge alle 10 e tramonta alle 14 – spesso Epu viaggia nel buio più totale.
"Avere la Captiva rende la mia vita molto più facile d’inverno," racconta Kari, uno dei bambini che vivono nel villaggio. "È davvero utile per portare a scuola gli strumenti musicali o per percorrere lunghi viaggi per andare in montagna a sciare."
 
"Siamo come qualsiasi altra famiglia al mondo, con i bambini che vanno a scuola, vedono gli amici e praticano vari hobby," aggiunge Epu, "ma la differenza è che viviamo oltre il Circolo Polare Artico, quindi tutto si trova ad almeno 70 km di distanza da casa nostra e le strade sono ghiacciate per la maggior parte dell’anno. Per noi, una vettura affidabile dotata di pneumatici chiodati è essenziale."
 
Chevrolet Captiva è stata consegnata al villaggio ad agosto, e da allora è stata utilizzata costantemente a Ylitornio e in Lapponia dagli assistenti sociali del villaggio, dagli psicologi e dai volontari, e ha già percorso 35.000 km.
 
Epu aggiunge: "Quest’automobile è vitale per noi. La usiamo per fare qualsiasi cosa, dato che dobbiamo affrontare le stesse problematiche di gestione famigliare degli altri genitori. Il trasporto pubblico praticamente non esiste, e per poter aiutare i bambini la mobilità è fondamentale. Che si tratti di fare la spesa, andare dal medico o recarsi al centro di riciclaggio con il rimorchio, l’auto è indispensabile."
 

LA GIORNATA TIPO DI UNA MAMMA SOS NELLA TERRA DI BABBO NATALE

 
 
*I nomi dei bambini sono stati modificati
 
Alcune curiosità su Ylitornio 
 
Ylitornio si trova a 850 km a nord di Helsinki – un viaggio di 11 ore in auto.
 
Rovaniemi, nel Circolo Polare Artico, è la residenza ufficiale di Santa Claus.
 
A Rovaniemi si trova anche il McDonald´s più a nord del mondo.
 
A Ounasvaara, un sito vicino, si trovano alcuni degli insediamenti umani più antichi conosciuti nell’Artico.
 
A Ylitornio si può vedere l’aurora boreale anche 200 volte all’anno.
 
D’inverno il giorno dura solo quattro ore.
 
La temperatura più bassa mai registrata a Ylitornio è stata di −47,5 °c, il 28 gennaio 1999.
 
Si può ammirare il sole di mezzanotte dal 6 giugno al 7 luglio.

Tag:

chevrolet - villaggio sos bambini - lapponia - babbo natale


Presente in:

- Mamma al lavoro

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK