Come riposare durante la gravidanza: le posizioni più sicure per dormire

Prima che nasca
Come riposare durante la gravidanza: le posizioni più sicure per dormire


Il rischio di morte fetale nelle normali gravidanze è ridotto al minimo ma si può adottare qualche precauzione in più, assumendo per dormire la posizione migliore. La posizione ritenuta più sicura durante gli ultimi tre mesi di gravidanza è quella sul fianco, mentre si dovrebbe evitare di dormire supine (sulla schiena) poiché in tal caso i rischi di morte in utero aumentano. Questo è quanto afferma uno studio pubblicato dalla rivista scientifica British Journal of Obstetrics and Gynaecology.


Non si tratta di una novità: delle ricerche precedenti avevano messo in evidenza la correlazione fra rischio di morte in utero e posizione supina durante il sonno, un fenomeno che nei Paesi ricchi riguarda sino a 5 feti su 1000 fra le 28 settimane e poco prima del parto. Si tratta dunque di una conferma in più, a cui le future mamme dovrebbero riservare la giusta attenzione (ma senza eccessivo allarmismo).



I dettagli sullo studio


La ricerca è stata coordinata dall’Università di Manchester e sono state coinvolte 1000 volontarie in stato interessante. Un quarto di queste donne, purtroppo, non ha portato a termine la gravidanza a causa della morte prematura del loro bimbo nel corso del terzo trimestre, mentre le altre hanno dato alla luce dei bimbi sani. A tutte le volontarie è stato sottoposto un questionario che teneva in considerazione diversi aspetti clinici e lo stile di vita: abitudini, peso, alimentazione e sonno.


Grazie ai dati raccolti sono stati scoperti diversi fattori correlati in maniera indipendente ai rischi di morte fetale, fra cui l’obesità materna, il fumo e la restrizione della crescita del feto. Altro dettaglio importante rilevato nelle donne che hanno perso il proprio bambino è la posizione assunta per dormire la sera prima della morte: tutte le mamme prese in esame si erano addormentate in posizione supina.



Perché la posizione supina è pericolosa?


L’esatto motivo per il quale dormire supine comporti un rischio per il feto dalla ventottesima settimana in poi di gestazione non è ancora chiaro: si suppone che in tale posizione, il peso della pancia e del bambino comprimano i vasi sanguigni materni, riducendo così l’apporto di sangue che arriva dalla placenta all’utero. Si tratta di rischi minimi, tuttavia, considerate le ricerche recenti sarebbe meglio consigliare in maniera sistematica alle future mamme di dormire sul fianco.


Quale fianco preferire?


La posizione di fianco è dunque quella da preferire per il riposo, notturno o diurno, magari aumentando il comfort con dei cuscini. Alcuni medici consigliano di prediligere il fianco sinistro, anche per facilitare l’attività renale. Tuttavia non esistono evidenze scientifiche su quale sia il fianco “migliore” per il bambino. Dormire prone, ossia a pancia in giù, risulta invece improbabile negli ultimi tre mesi di gestazione, soprattutto per via dell’evidente scomodità. Nulla vieta, comunque, di dormire in questa posizione durante i primi mesi di gravidanza.

 

Il Team di SpazioMamme.com


Tag:

gestazione - feto


Presente in:

- Prima che nasca

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK