Cuscini per allattamento

Puericultura
Cuscini per allattamento
Che cosa sono
 
I cuscini per allattamento sono delle semi ciambelle di tessuto imbottite con diverse tipologie di materiali. Sono stati studiati appositamente per sostenere nella maniera più corretta il peso del bambino durante la fase dell’allattamento.
Sono supporti molto utili e sempre più frequentemente vengono consigliati dalle ostetriche alle neo mamme alle prese con il primo figlio.
Possono essere utilizzati sia da chi allatta il pargolo al seno sia per chi deve somministrare al piccolino il latte formulato.
 
L’allattamento è un momento speciale e irripetibile nella vita di una donna. Rafforza in maniera solida il legame tra madre e figlio e ha il potere di incrementare in maniera piuttosto considerevole l’autostima di entrambi i soggetti in questione.
Il momento è talmente particolare e unico che ha bisogno di essere curato al massimo senza lasciare niente al caso. 
Spesso nei primi giorni di vita dei neonati occorre avere molta pazienza e talvolta per allattarli è necessaria un´intera ora. Ecco perché la comodità diviene indispensabile per godersi appieno ogni istante rilassate e tranquille.
 

Cuscini per allattamento


Perché è utile averne uno
 
I cuscini per allattamento sono stati ideati solamente pochi anni fa per andare incontro sia alle necessità delle mamme che a quelle dei piccoli. Infatti i neonati necessitano di tempo per imparare a succhiare il latte materno nella maniera più idonea e per farlo hanno bisogno di assumere una posizione che sia il più corretta possibile.
 
Adagiando il cuscino rotondeggiante sulle gambe della neomamma si riesce a sostenere tutto il peso del bimbo in maniera delicata senza gravare sul ventre e stando diritte con la colonna vertebrale. Mano a mano che i giorni passano il neonato acquista peso e sostenerlo durante l’allattamento diventa piuttosto faticoso soprattutto se impiega molto tempo ad assumere tutto il latte di cui ha bisogno. Con l’apposito cuscino invece si riesce ad attenuare il peso e ad aiutare il piccolo ad assumere la posizione ideale durante la poppata.
 
Al momento dell’acquisto è necessario sapere orientarsi nel migliore dei modi fra le varie proposte che il mercato offre alla clientela. Un buon cuscino per allattamento deve assolvere ad alcuni funzioni basilari come ad esempio quella di far distendere collo, schiena e spalle della mamma mentre il bimbo mangia tranquillo.
 
Altra caratteristica importante è la sua forma. Infatti dovrà essere a foggia di anello per non pesare sul ventre e al contempo fornire un appoggio stabile e sicuro al piccolo.
La consistenza dell’imbottitura non dovrà essere eccessivamente soffice per evitare che il bambino affondi e possa soffrire di cali di ossigenazione e involucro esterno dovrà essere realizzato in materiali naturali e traspiranti per consentire alla pelle del bambino di rimanere fresca e non eccessivamente sudata.
 
Il cuscino per l’allattamento è inoltre indicato per sostenere i bambini che sono nati con un tono muscolare inferiore alla media o nel caso di bimbi venuti alla luce prematuramente. È un utile strumento d’aiuto per le mamme disabili o per quelle che devono allattare contemporaneamente due gemelli.
Questi particolari cuscini possono essere utilizzati anche nel momento immediatamente successivo alla poppata per adagiare il piccolino nella culla semi sdraiato con la schiena e la testa appoggiate alla ciambella. In tale modo si previene il reflusso gastroesofageo mettendo in piena sicurezza il neonato.
 

Cuscini per allattamento

 
Tipologie in commercio
 
Sul mercato esiste una gamma molto ampia di cuscini per allattamento e ogni mamma può trovare quello che più si adatta alle proprie personali esigenze.
 
Esiste una particolare tipologia di cuscino che può essere utilizzato sia per tutto il periodo della gravidanza dalla futura mamma sia durante la fase d’allattamento. È quello che offre una versatilità maggiore e durante la gestazione viene impiegato per sostenere il pancione durante le ore di sonno. In questo modo si scongiura l’insorgere del mal di schiena tipico del terzo trimestre di gravidanza. Un lembo va posizionato dietro la schiena mentre l’altro va fatto passare sotto il fianco e fra le gambe in modo da appoggiarci sopra in maniera delicata la pancia.
Successivamente può essere indossato come una sorta di ciambella sulla quale va sistemato il piccolo durante l’allattamento.
 
Un’altra tipologia di cuscino è quello semi-rigido imbottito con una fibra naturale che ha la facoltà di sorreggere il peso del piccolo durante la poppata.
Il cuscino biologico invece viene riempito con pula di farro già che si è scoperto nel corso degli anni che questo materiale del tutto naturale è una vera e propria barriera contro gli acari e quindi previene l’insorgenza precoce delle allergie provocate da questo microscopico insetto.

Per chi ha una buona manualità può realizzare da sola un bel cuscino per l’allattamento seguendo i modelli che si possono reperire con facilità in rete. 


Tag:

allattare - allattamento


Presente in:

- Puericultura

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK