In Danimarca la prima tassa sui cibi grassi

Benessere - Salute
In Danimarca la prima tassa sui cibi grassi

E´ la Danimarca, il primo paese al mondo ad introdurre una tassa, ribattezzata "fat tax", sui cibi grassi saturi: burro, margarina, merendine e biscotti, patatine e piatti precotti.

La politica finanziaria sarà di aiuto sia per rimpolpare le casse che per abituare i cittadini a tenere d´occhio i propri livelli di colesterolo.

La nuova tassa prevede un aumento di 16 corone, 2,15 euro, al chilo. Come primo impatto, la misura ha generato sia una corsa all´acquisto in tutti i supermercati per fare incetta di questo tipo di prodotti che reazioni molto scettiche da parte della Confederazione dell´Industria danese. Molte persone considerano questa idea del governo come una limitazione della libertà della singola persona.
 

In Danimarca la prima tassa sui cibi grassi

 
Tutti i prodotti alimentari, inclusi quelli importati, dovranno, dunque, riportare sulla confezione la quantità di grassi saturi contenuti. 
 
Ma la Danimarca non rappresenta un caso isolato: si sta spingendo per ottenre imposte simili sia in Finlandia che in Ungheria e Norvegia e, grazie a una nuova tassa, in Francia, a partire dal prossimo anno, il prezzo delle bevande ricche di zucchero aumenterà.

Tag:

cibi grassi - grassi saturi - obesità - tassa sui cibi grassi


Presente in:

Benessere - Salute

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK