Dieta in allattamento

Benessere - Alimentazione
 Dieta in allattamento
Il latte materno è l´alimento migliore per i neonati, in grado di apportare loro tutti i nutrienti di cui hanno bisogno e di favorirne il fisiologico sviluppo psico-fisico. Un´alimentazione corretta durante l´allattamento è, dunque, presupposto fondamentale per garantire il giusto nutrimento al lattante ed un´ottima salute fisica alla neo-mamma. Non è necessario che la donna osservi una dieta specifica durante l´allattamento ma è importante che segua una serie di accorgimenti per poter soddisfare al meglio le nuove esigenze sue e del bambino.
 
Cosa mangiare in allattamento
 
Allattare il proprio bambino comporta per la neo-mamma un notevole dispendio di energie che è necessario compensare attraverso un´alimentazione sana, varia ed equilibrata. Il fabbisogno calorico di una donna che allatta aumenta in media di circa 650 calorie al giorno e la dieta in allattamento deve garantire questo surplus di sostanze nutritive. Il regime alimentare della donna che allatta non è poi così diverso da quello di una gestante: vario, bilanciato e ricco di frutta e verdura. Per quanto riguarda la carne, questa deve essere consumata all´incirca 3 volte alla settimana in alternanza con il pesce e le uova. Le proteine, infatti, sono molto importanti poiché incidono notevolmente sulla quantità di latte prodotto. Indispensabili anche le proteine provenienti dai latticini. 
Via libera a frutta e verdura, fonti preziose di vitamine, fibre e sali minerali indispensabili per la neo-mamma che allatta. E´ preferibile consumare frutta e verdura fresche o surgelate e fare attenzione al tipo di cottura scelto per evitare la perdita di sostanze nutritive. 
 
Gli zuccheri non incidono né sulla componente del latte né sulla sua quantità ma incrementano l´apporto calorico della mamma. Meglio, dunque, limitare il consumo di zuccheri semplici (dolci, zucchero raffinato, ecc..), preferendo quelli complessi (pasta, pane, cereali, ecc..).
 
Attenzione particolare meritano i grassi poiché influenzano la qualità del latte prodotto dalla mamma. Non devono mancare nella dieta della neo-mamma cibi ricchi di acidi grassi essenziali come gli oli vegetali ed in particolare l´olio extravergine di oliva. Ottimo anche il pesce che contiene Omega 3 indispensabili per il corretto sviluppo del sistema nervoso del bambino. 
 
Durante l´allattamento, quindi, è possibile mangiare tutto, l´importante è usare il buon senso e fare attenzione1 ai segnali che arrivano dal corpo della mamma e da quello del bambino.
 

 Dieta in allattamento

 
Cosa bere in allattamento
 
La produzione di latte materno comporta un aumento del fabbisogno di liquidi nella donna che è bene compensare. E´ molto importante, quindi, assumere regolarmente almeno due litri di acqua al giorno, preferendo acqua oligominerale, naturale e povera di sodio. 
La dieta in allattamento deve essere integrata con molte bevande come succhi di frutta e spremute fresche soprattutto nella stagione estiva quando la perdita di liquidi è maggiore a causa del sudore. 
 
Un ottimo alleato della mamma che allatta al seno sono le tisane e gli infusi (finocchio, anice, galega, ecc..) che possono essere assunti tranquillamente ma senza esagerare. Se si ha qualche dubbio sui semi e le piante da scegliere è sempre opportuno consultare il proprio medico.
 
Durante l´allattamento è sconsigliabile, invece assumere troppe bevande gassate, zuccherate e ricche di caffeina. Quest´ultima, infatti, passa nel latte materno e causa iperattività e insonnia nel lattante. Anche l´uso di alcolici deve essere ridotto poiché l´alcool come la caffeina viene secreto nel latte materno anche se in concentrazione minore rispetto a quello assunto dalla madre. Se proprio non si riesce a rinunciare ad un bicchiere di vino è meglio berlo a stomaco pieno e magari dopo la poppata in modo da poterlo smaltire prima della poppata successiva. 
 
Miti da sfatare
 
Sono molte le dicerie e le credenze popolari che ruotano attorno all´allattamento ma spesso sono prive di fondamento. 
Non è vero, ad esempio, che bere più acqua fa fare più latte: si beve di più perché si ha più sete a causa del maggior consumo di liquidi. Sforzarsi a bere di più non serve anzi può essere dannoso per i reni. Non è vero, inoltre, che bere latte fa fare più latte!
 
E´ credenza comune che la dieta in allattamento debba essere priva di determinati alimenti ed in particolare quelli che rendono cattivo il latte e quelli che "fanno aria".
Riguardo ai primi, è vero che esistono cibi (cavoli, broccoli, cipolla, aglio, carciofi, verze, spezie, ecc..) in grado di alterare il gusto del latte ma non è necessario bandirli dalla dieta soprattutto se sono alimenti consumati anche in gravidanza. Per i cibi che "fanno aria" come i legumi, invece, il timore che provochino coliche ai neonati è infondato.

Tag:

allattamento - dieta in gravidanza - allattare - latte materno


Presente in:

Benessere - Alimentazione

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK