Etichette alimentari: come interpretarle

Benessere - Alimentazione
Etichette alimentari: come interpretarle

 

A COSA SERVONO LE ETICHETTE ALIMENTARI

 

 

 

Le etichette alimentari hanno la scopo di informare e tutelare il consumatore in modo trasparente e corretto. Saperle leggere ed interpretare è dunque fondamentale per conoscere tutte le caratteristiche di ciò che consumiamo.

 

Nel 1992 il governo ha emanato un decreto legge in cui si stabilisce che sulle etichette devono essere riportati in modo chiaro: il nome del prodotto, lŽelenco degli ingredienti, il peso, la data di scadenza, lŽ azienda produttrice, il codice a barre, il lotto di appartenenza, le modalità di conservazione e di utilizzo ed inoltre il materiale della confezione.

 


Etichette alimentari: come interpretarle

 

GLI ADDITIVI

 

 

Tra gli ingredienti troviamo gli additivi che sono delle sostanze utilizzate per migliorare il tempo di conservazione, il sapore, lŽaspetto ed il colore dei cibi. Gli additivi non hanno alcun valore nutrizionale e sulle etichette vengono indicati con la lettera E seguita da un numero.

La E indica che lŽuso della sostanza è ammesso dallŽUnione Europea, mentre il numero ne definisce la categoria dŽappartenenza. La legge stabilisce inoltre come e quali additivi possono venire usati e quali sono i livelli massimi dŽimpiego.

 

Gli additivi più comuni sono:

 

- i conservanti che servono a rallentare il processo di deterioramento del cibo;

- gli antiossidanti che evitano lŽossidazione dellŽalimento;

- i solfiti usati contro la fermentazione della frutta secca;

- lŽacido alginico gli arginati e le carragenine impiegati nella preparazione delle salse per renderle più cremose;

- gli addensanti, gli emulsionanti e gli stabilizzanti che conferiscono profumi e sapori, e possono essere indicati sullŽetichetta anche con la semplice dicitura aromi;

- i nitrati ed i nitriti che sono dei conservanti usati soprattutto nella preparazione dei salumi;

- il glutammato che rafforza il gusto degli alimenti;

- i polifosfati usati per rendere morbidi e cremosi gli insaccati cotti ed i formaggi fusi;

- i mono e di-gliceridi degli acidi grassi impiegati come emulsionanti e conservanti nella merendine e nei biscotti;

- la lecitina di soia,il butilidrossianisolo e lŽ acido ascorbico che impediscono ai grassi usati nella preparazione dei prodotti da forno di ossidarsi ed irrancidire;

- il sorbitolo ed il mannitolo usati come dolcificanti.

 


Etichette alimentari: come interpretarle

 

LA DATA DI SCADENZA

 

 

Importante è la data di scadenza del prodotto: se sullŽetichetta è riportata la dicitura " da consumarsi entro..." il prodotto deve essere usato entro e non oltre la data indicata, mentre se leggiamo " da consumarsi preferibilmente entro ..." lŽalimento garantisce le sue proprietà sino a quella data, ma può essere consumato anche per un breve periodo successivo.

 

Per i prodotti che che si conservano meno di tre mesi deve essere precisato il giorno, il mese e lŽanno. Per quelli la cui durata varia dai tre ai diciotto mesi è sufficiente lŽindicazione del mese e dellŽanno mentre, se resistono per più di diciotto mesi, basta indicare lŽanno.

 

SullŽetichetta, inoltre deve essere specificato il quantitativo di prodotto contenuto nella confezione, la scritta " peso sgocciolato " indica il peso al netto di eventuali liquidi ovvero la parte edibile del prodotto.

 

Per consentire un giusto smaltimento differenziato dei rifiuti anche il materiale in cui è prodotta la confezione deve sempre essere specificato:

CA = cartone

AL = alluminio

PVC = polivinicloruro

ACC = banda stagnata

 


Tag:

etichette alimentari - alimentazione - nutrizione


Presente in:

Benessere - Alimentazione

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK