NONNI AL NIDO: GENERAZIONI IN GIOCO

Farlo crescere - Letture
NONNI AL NIDO: GENERAZIONI IN GIOCO
L´uscita di questo volume ci costringe nuovamente a parlare dei nonni e del loro ruolo all´interno della nostra società. È ormai nota la crescente richiesta di aiuto da parte dei genitori, i quali, dietro la presentazione di esplicite insicurezze sul fronte comportamentale, nascondono un implicito senso d’incertezza sul piano della propria identità, dei compiti che sono chiamati ad assolvere e delle responsabilità che sono tenuti a sostenere.
 
 
Negli ultimi anni, con le repentine mutazioni della società e il conseguente cambiamento dei ruoli genitoriali, si è registrata una crescente consapevolezza di nuove necessità riguardanti le nuove famiglie e gli stessi genitori: oggi, infatti, il loro ruolo educativo si deve conformare ad una società dal livello culturale medio più alto, il che spesso comporta un’organizzazione dei tempi e del lavoro che spesso non coincide e mette in secondo piano i ruoli di cura e l’impegno genitoriale e familiare.
 

NONNI AL NIDO: GENERAZIONI IN GIOCO

 
Attraverso il libro Nonni al nido. Generazioni in gioco (edizioni la meridiana, collana partenze, pp. 80, Euro 13,50) l’autore Michele Mannelli analizza quella prassi, oggi sempre più comune, di coinvolgere i nonni nell’educazione attiva dei propri nipoti. La loro figura non corrisponde più all’immaginario classico di coloro che trasmettono la conoscenza, dal momento che di frequente essi sono ancora dei lavoratori attivi, anche impegnati in molteplici attività extra lavorative. Emergono quindi più livelli dell’essere nonni: «nonni che lavorano e nonni che si godono la libertà, nonni più impegnati e affaticati di quando lavoravano e nonni in ricerca del loro equilibrio perché comunque non hanno mai smesso di essere anche genitori». Tanti sono i casi, eppure una cosa è certa: oggi si diventa genitori spesso senza aver mai preso in braccio un bambino piccolo. E per questo motivo sempre più spesso si ricorre ai nonni.
 
 
Nonni al nido è un vero e proprio manuale agile e utile per coinvolgere significativamente i nonni in attività ordinarie e straordinarie dei nidi e delle strutture della prima infanzia. L’idea è che i nonni hanno una funzione educativa fondamentale nell’equilibrio e nella crescita dei bambini, anche  - ma non solo – legata ad una maggiore disponibilità di tempo. Allora perché non coinvolgerli direttamente?
 
 
Il volume, dopo una prima parte introduttiva sulle trasformazioni della famiglia e le conseguenti interazioni tra i genitori, il nido (o più in generale i servizi educativi per la prima infanzia) e gli stessi nonni, propone molteplici attività da svolgere all’interno dei nidi con il coinvolgimento diretto dei nonni, sempre più protagonisti del processo formativo dei propri nipoti. La proposta di Michele Mannelli si basa su una ricerca e un metodo scientifico fondato sull’osservazione, di matrice montessoriana.
 
 
L’idea del coinvolgimento dei nonni è un’abitudine ormai fortemente consolidata in molti nidi dell’Italia centrale, in cui i nonni diventano protagonisti e promotori di attività rivolte ai più piccoli (si pensi alle “giornate dei nonni”) e, contemporaneamente, hanno occasione di condividere con altri nonni la propria esperienza, vivendo così un’opportunità di ascolto e auto-ascolto.
 

Tag:

nonni - nipoti - scuola


Presente in:

Farlo crescere - Letture

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK