Per tutti arriva prima o poi il momento di doversi impegnare nell’acquisto di un regalo per la nascita di un bambino e non sempre ci si arriva preparati a dovere. Se fino ad ora è mancata l’esperienza di un contatto diretto con neonati, il compito può rivelarsi spiazzante. Considerate che probabilmente si tratta del primo lieto evento di una lunga serie, poiché di frequente si innesta l’effetto valanga e pare che parenti e amici inizino a procreare uno dopo l’altro. Risulta quindi utile apprendere qualche piccolo rudimento in materia, in modo da affrontare con più serenità queste incombenze.

Se si tratta di un primo figlio, la famiglia dovrà procurarsi parecchie cose. Meglio evitare però doni impegnativi come carrozzine e fasciatoi, troppo dispendiosi per un pensierino. Inoltre è molto possibile che i genitori abbiano già provveduto all’acquisto o comunque fatto una ponderata scelta, fra tante opzioni, dei modelli più adatti alle loro esigenze. Solo in caso di rapporti molto stretti o regali di gruppo è consigliabile avvicinarsi a questo ambito, sempre accordandosi prima con i destinatari del regalo. Una sorpresa in questo caso potrebbe causare più disagi che gratitudine.

tutine-da-neonato

Un campo sicuramente più agevole nella ricerca di un regalino è rappresentato dai giochi per neonati. La scelta è fortunatamente abbastanza ristretta e si limita a carillon di varia foggia e melodia a pupazzetti per la nanna e vari tipi di sonagli. Si possono aggiungere alle opzioni le palestrine e i tappeti per lo sviluppo motorio, su cui i neonati potranno essere inizialmente sdraiati e che diventeranno in seguito il primo terreno di gioco e gattonamento.

Se però siamo propensi ad un regalo più strettamente utile e meno giocoso, ci si può avventurare nel campo dell’abbigliamento, dove le tutine da neonato occupano il posto d’onore. I genitori avranno sicuramente già provveduto a effettuare l’acquisto di alcuni capi, ma un’aggiunta al guardaroba non sarà certo mal vista, considerando la necessità di avere sempre un po’ di ricambi disponibili nell’evenienza piuttosto frequente di macchie di vario genere.

tutine-da-neonato

Un’accortezza può essere quella di evitare taglie troppo piccole, soprattutto se il regalo non viene consegnato subito al momento della nascita. I neonati tendono a crescere molto in fretta e a lasciare dietro di sé una scia di minuscole tutine poco utilizzate ma ormai immettibili. È preferibile quindi lasciare perdere taglie 0-1 mesi e optare per quelle 1-3. Magari il capo regalato dovrà attendere un po’ di tempo nel cassetto, ma almeno non andrà sprecato.

Una valutazione merita anche il materiale con cui è realizzata la tutina. Anche se ad un’occhiata distratta non sembrerebbe esserci molta differenza, in realtà è un elemento molto importante se si vuole evitare un neonato paonazzo dal caldo o tutto infreddolito. Per l’inverno optiamo preferibilmente per la ciniglia, mentre per stagioni più calde vanno bene i capi in cotone leggero. Il cotone un po’ più pesante è invece adatto alle mezze stagioni. In ogni caso, sono da bandire i materiali sintetici. Assieme alla tutina possiamo anche abbinare un body, sempre di cotone, altro elemento fondamentale nel guardaroba di un neonato.

tutine-da-neonato

I costi sono abbastanza variabili ma, se evitate le boutique o le marche più esclusive, riuscirete a cavarvela senza spese eccessive. Potete trovare tutine di buona qualità attorno ai 10-15 euro. Con cifre non molto maggiori si può invece comprare un set completo con tutina, body e cappellino o bavaglino, pensato proprio come regalo di nascita. Non dimentichiamoci poi di fare qualche ricerca online, dove si possono trovare parecchie opzioni di acquisto e spesso con offerte migliori rispetto ai negozi.

Per quanto riguarda i colori, la scelta più adeguata dipende un po’ anche dai genitori del nascituro: se si tratta di tipi tradizionalisti, rimaniamo sui classici rosa e azzurro, arrischiandoci magari su un tenue giallo. In caso invece di persone un po’ meno rigide, possiamo divertirci con tinte più vivaci come arancione o verde. Le fantasie di solito non offrono tanta varietà, ma sugli animaletti un po’ di scelta c’è, quindi via libera a orsetti e cagnolini per stare sul sicuro, o azzardiamo giraffe e mostriciattoli per un capo più divertente. Non sono da scartare comunque anche le tutine a tinta unita, rigate o a pois. Come valida alternativa alla tutina possiamo infine citare il pagliaccetto: un pezzo unico composto da maglietta o canottiera e pantaloncini corti. Per la sua conformazione, è ovviamente consigliato per la primavera inoltrata o l’estate.

tutine-da-neonato

A questo punto anche chi si era sempre tenuto lontano dal complesso mondo dei neonati può avvicinarsi in tutta tranquillità all’acquisto di un regalo di nascita sicuramente apprezzato.