Il momento del gioco è particolarmente importante: dedicare un po’ del nostro tempo a divertirci con i bambini è decisivo per rafforzare il legame genitore-figlio.

Il Natale è la festa preferita dei bambini. È tempo di luci colorate, di dolci, di momenti in famiglia, ma soprattutto di regali.

A seconda dell’età, c’è chi preferirà un scatola di pennarelli e chi invece aspetta con impazienza l’ultimo videogioco uscito sul mercato. Ogni volta che un bambino sceglie un giocattolo, piuttosto che un altro, esprime le sue attitudini e le sue vocazioni. Non c’è da stupirsi se i bambini che amano tirare calci al pallone sviluppano da adulti la passione per lo sport e per le attività di gruppo, così come quelli che si divertono con “L’Allegro Chirurgo” si indirizzino poi verso discipline scientifiche.
Capire quali sono le vocazioni dei nostri bambini è estremamente importante per incoraggiarli a percorrere la strada che li farà sentire felici e realizzati. Per questo, abbiamo raccolto una serie di giochi educativi, perfetti come regali di Natale, che faranno contenti sia piccoli che grandi:
 •   Costruzioni: quando si parla di costruzioni si pensa automaticamente alle Lego, che hanno fatto l’infanzia di generazioni e generazioni. Le costruzioni sono un ottimo passatempo, a cui i bambini amano dedicarsi da soli o in compagnia e sono un ottimo modo per dare libero sfogo alla loro creatività.
 •   Memo: è un classico gioco da tavola, amato sia dai grandi che dai piccini e, soprattutto, un ottimo esercizio per la memoria. Su internet è possibile trovare tanti video tutorial per creare uno fai-da-te su misura delle proprie preferenze o di quelle del proprio bambino.
 •   Passeggino per Bambole: è il regalo ideale per una bambina, dai 3 anni di età in su. In questa fase, infatti, i bambini amano i giochi di ruolo, come “mamma e figlia”, che permette loro di sperimentare il ruolo di genitori e di accrescere il proprio senso di responsabilità. Su www.passeggini.net puoi trovare modelli di tutti i tipi e i colori.
  •   Colori a tempera: i bambini, si sa, amano colorare e dare libero sfogo alla propria immaginazione. Un po’ meno i genitori, a cui tocca poi pulire le macchie di tempera sul tavolo e suoi vestiti. Ma cosa non si fa per rendere felice un bambino?
  •   Videogiochi: ok, non ci fanno impazzire perché preferiamo vedere il nostro piccolo interagire con i bambini della sua età e correre libero all’aria aperta. Tuttavia, ci sono molti videogiochi in commercio, con scopi educativi: di logica, per l’apprendimento della lingue, per giocare con le parole e così via. Dai uno sguardo su Amazon per trovare quello che preferisci.
  •   Set per creazioni all’uncinetto: le bambine lo adorano! Perché possono imitare le loro nonne e creare tanti lavori all’uncinetto su misura dei loro gusti. In genere, questi set si compongono di due uncinetti, un ago di plastica, lana in diversi colori e un libretto per le istruzioni e tante idee da copiare.
  •   Bicicletta: è un classico e non passa mai di moda. In tutti i colori e i modelli, la bicicletta è stato il passatempo preferito dei bambini per tantissime generazione. Ideale per i piccoli che amano giocare all’aria aperta ed avventurarsi tra la natura.
  •   Puzzles: proprio come Memo, i puzzles sono un ottimo esercizio alla memoria. La pazienza e la meticolosità sono due qualità che vengono indubbiamente premiate o sviluppate.
Il momento del gioco è particolarmente importante: non basta assecondare i desideri dei bambini, acquistando il giocattolo dei loro sogni; dedicare un po’ del nostro tempo a colorare e divertirci con loro è decisivo per rafforzare il legame genitore-figlio e per mostrare al bambino il nostro supporto e incoraggiamento. D’altro canto, i bambini adorano giocare con la propria mamma e il proprio papà, per mostrare loro i miglioramenti e i traguardi raggiunti.