Il letto a castello si rivela utilissimo nella cameretta, in particolare quando sono due fratellini a doversi dividere gli spazi di un’unica stanza. Il metodo salva spazio è semplice quanto efficace: due letti vengono sovrapposti e quindi occupano lo spazio di uno. Il fatto di dormire in alto è al tempo stesso un pregio e un difetto. Un pregio perché i bambini certamente apprezzeranno la possibilità di salire: l’arredo diventa ludico e si sentiranno su una torre. Un difetto perché quando sono piccoli e magari un po’ vivaci può diventare pericoloso arrampicarsi sul letto. Per questo motivo è molto importante che l’arredo per la cameretta dei più piccoli venga pensato in modo sicuro e il letto a castello abbia una scala comoda da salire e delle protezioni adeguateScopriamo insieme alcuni trucchi perché mamme e bambini possano dormire sonni sicuri anche in una cameretta a soppalco.

Le protezioni del soppalco

Il letto alto deve avere delle protezioni adeguate, che siamo abbastanza alte, che coprano bene la lunghezza del letto e che abbiano un fissaggio solido alla struttura del castelloIn camere di bassa qualità si trovano spesso strutture poco resistenti, che diventano particolarmente pericolose quando il parapetto del letto non è affidabile. I bambini nei loro giochi possono appoggiarsi sporgendosi oppure appendersi durante un’arrampicata. Se la protezione cede sotto al loro peso il pericolo è doppio, visto che alla caduta si somma anche la possibilità di essere colpiti dalla sponda stessa.

Una serie di castelli affidabili dal punto di vista qualitativo si può vedere nel catalogo del portale della cameretta Camerette x bambini , dove c’è una selezione di letti a castello selezionati tra quelli dei migliori produttori italiani, da Doimo Cityline a Moretti Compact.

Le scale di salita

Un altro punto fondamentale nella sicurezza di una cameretta a castello è senza dubbio il tipo di salita al letto superiore. L’ideale sarebbe di avere una scala con gradini calpestabili, che permette di salire senza l’arrampicata, anche se è un po’ ingombrante e spesso non può stare in una camera piccola. 

Quando lo spazio non basta e si mette la scala a pioli bisogna, come già visto nella protezione, verificare la qualità strutturale, verificando in particolare che si agganci in modo saldo alla struttura del soppalco. Altra cosa importante è che la scala non sia totalmente verticale ma che abbia un’inclinazione, bastano pochi gradi per ridurre moltissimo il pericolo di cadutaUna scala comoda sarà gradita anche alla mamma, che avrà una maggior semplicità nel riassettare il letto.