Pitti Bimbo: dalle passerelle sono arrivati numerosi spunti interessanti sui prossimi must della moda bimbo

Si sono concluse a Firenze lo scorso gennaio le sfilate del Pitti Bimbo per le collezioni autunno-inverno 2015-2016. Dalle passerelle sono arrivati numerosi spunti interessanti sui prossimi must della modabimbo. Tanti i marchi che hanno sfilato sulle passerelle fiorentine tra il 22 e il 24 Gennaio: da Fun&Fun con la sua moda bimba glam rock, ispirata alle divise dei college inglesi con qualche dettaglio country come le frange. Il bambino Fun&Fun è più sportivo, pur senza rinunciare alla ricercatezza dei dettagli e dei materiali.

 

Frange, dettagli easy chic e hippy anche per la prossima collezione autunno inverno di Miss Grant. Una collezione interamente bon-ton per le bimbe che rubano le perle alla mamma. Materiali supercaldi e colori intensi per il Gufo, che si è ispirato ai colori del bosco per la sua collezione. Si ispira alla giungla, invece, la collezione di Philip Plein. Una giungla metropolitana, con dettagli glam che fanno il verso ai vestiti di mamma e papà. Per i maschietti felpe con stampe a forma di teschio o con cappucci bordati di pelliccia, mentre, per le femminucce stampe geometriche o che riproducono gli animali della savana.

In totale sono state 445 le collezioni presentate, sette le sfilate e otto le sezioni tematiche. Questi i numeri del Pitti Bimbo 2015 che ha dettato le regole per la moda bimbo del prossimo inverno. Le stoffe saranno morbide e leggere: il tulle, la felpa, il denim, il velluto e il neoprene in un simpatico mix tra bon-ton e high tech. I colori sono quelli del bosco, mentre le linee diventano morbide con mantelle e blouson che la fanno da padrone. Modelli eleganti e ricercati, ma, allo stesso tempo comodi e adatti ad essere indossati nel quotidiano, per andare a scuola, giocare e fare tutte le cose che i bambini amano fare durante le loro giornate super impegnate.