In controtendenza rispetto alle altre dive, Blake Lively ha da poco confessato che perdere i chili accumulati in gravidanza non è semplice come il mondo di Hollywood vuol far credere. Un messaggio positivo per tutte le donne.

Smaltire i chili accumulati durante la gravidanza è il cruccio della maggior parte delle neomamme, che in genere faticano a perderli entro brevi tempi. Le uniche a sembrare immuni a questo problema, complici trattamenti estetici, personal trainer e diete “miracolose”, sembrerebbero le star. Quante volte vi è capitato di vederle a distanza di un mese dal parto con un fisico da urlo? A smentire questo “mondo dorato” è stata recentemente l’attrice Blake Lively, che ha reso giustizia alle mamme comuni pubblicando un post sul suo profilo Instagram dove racconta quanta sia faticoso per una donna smaltire i chili presi durante la gestazione.

Blake, una diva dal volto umano

Blake ha avuto due gravidanze ravvicinate. Le due figlie sono nate il 16 dicembre 2014 e il 30 settembre del 2016 e alla fine dell’ultima gravidanza i chili da perdere sono diventati 27 e ci sono voluti ben 14 mesi per poterli smaltire. “È venuto fuori che non puoi perdere i chili presi in gravidanza solo ‘scrollando’ il tuo profilo Instagram chiedendoti perché non assomigli alle modelle in bikini”, ha scritto Blake con ironia. L’attrice recentemente aveva confessato di aver appeso una foto di Gisele Bundchen sullo sportello del frigo per motivarsi a perdere peso dopo la gravidanza, un po’ come fanno molte donne che seguono una dieta. E ha anche ammesso: “Il mio corpo non è più quello di prima, non è perfetto, ma va bene così”.

blake-lively-dopo-la-gravidanza

Le star e la gravidanza

Il post di Blake affronta un tema molto delicato, ossia quello dei dettami di bellezza e magrezza imposti dallo star system, inarrivabili quanto irrealistici, ma che fanno sentire le donne inadeguate e insoddisfatte quando non riescono a raggiungerli. Per molto tempo si sono viste dive come Angelina Jolie, Megan Fox, Coco Rocha e Victoria Beckham tornare in forma in tempi record dopo il parto, tanto che per molti fan è divenuta la normalità. Emblematico l’attacco dell’opinione pubblica all’attrice indiana ed ex Miss Universo Aishwarya Rai, che dopo la gravidanza era stata accusata di essere troppo grassa. Era stata invitata a prendere esempio da Victoria Beckham, che era riuscita a perdere peso già dopo 3 settimane dal parto. L’attrice però aveva replicato serenamente: “Voglio semplicemente godermi la maternità“.

blake-lively-dopo-la-gravidanza

Imparare ad accettarsi e rispettare i propri tempi

Occorre inoltre sottolineare che il Mommy makeover, ossia un insieme di trattamenti estremi ed interventi estetici molto comuni fra le star e finalizzati a cancellare i segni di una gravidanza a tempo di record, ha non pochi aspetti negativi. Il corpo deve prendersi il suo tempo per tornare in forma dopo una gravidanza. Non dovrebbe essere sottoposto a pressione o ulteriore stress. Sulla rete, infatti, sono numerose le mamme che stanno aderendo alla campagna @TakeBackPostPartum, che aiuta le donne ad accettare i segni lasciati dalla gravidanza.

blake-lively-dopo-la-gravidanza

Il messaggio veicolato nel post di Blake Lively è positivo e motivante per le donne. Numerosi i commenti in risposta da parte di alcune neomamme e oltre due milioni i like. “Grazie, mi hai fatto sentire meglio anche se non sono riuscita a tornare subito in forma come fanno tante dive“, ha scritto una donna. “Grazie per essere stata onesta su quanto è difficile perdere i chili della gravidanza”, ha aggiunto un’altra.

Il Team di SpazioMamma

Leggi anche:

Le cicogne delle star previste per il 2018

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here